Dieta alcanilizzante per ridurre i dolori articolari

dieta alcalinizzante - dieta - ciliege

La dieta alcalinizzante viene impiegata per ridurre l’eccesso di acidità nel sangue. Se si riduce l’acidità del sangue tramite una dieta alcalinizzante sarà più facile per il nostro organismo eliminare i dolori articolari.

 Meno carne e più ortaggi

Verdura a foglie verdi, frutta fresca e semi compensano l’acidità del sangue favorendo l’espulsione delle tossine e dei grassi in eccesso.

Spesso il carico di tossine nel nostro organismo è eccessivo e il delicato equilibrio viene incrinato e questo provoca infiammazioni articolari sui soggetti più predisposti.

Gli alimenti di origine animale sono tendenzialmente i più acidi, quindi per ridurre l’acidità complessiva del organismo, si consiglia di introdurre molti alimenti vegetali, notoriamente basici.

E’ importante nella dieta alcalina non saltare la colazione in quanto provocerebbe acidosi dell’organismo.

Durante lo spuntino del mattino è indicato consumare un frullato di ciliege e albicocche.

Prima di ogni pasto sarebbe indicato consumare della verdura a foglia fresca per ridurre l’acidità dell’organismo.

La dieta alcalinizzante utilizza la verdura per garantire un sano processo metabolico del organismo al fine di ridurre l’acidità e aumentare il benessere dell’organismo.

I migliori alleati per le nostre cartilagini sono le ciliege, albicocche ed angurie che forniscono vitamina C in quantità.

Tale vitamina aiuta la formazione di  collagene, la proteina che protegge e ripara le cartilagini.

In sostanza per riuscire a coglire il massimo risultato da una dieta alcalinizzante è necessario consumare moltissima verdura a foglia verde e frutta, evitare il latte e i latticini, ma consumare lo yogurt. Melanzate fresche depurano, ma assolutamente vietate se fritte.

Alimentarsi in questo modo per 4 settimane ci aiuterà rapidamente a ridurre i dolori articolari.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *